Oratorio dei Santi Carlo e Rocco (Cassina)

 

L’edificio, ubicato nella frazione di Cassina a sud del nucleo di Agno, è attestato nell’anno 1610 con il titolo di San Rocco e dal 1626 con quello di San Carlo.
Aula rettangolare con volte, conclusa dal coro1 quadrangolare , con campanile a sud e paraste2 con capitelli ionici del tardo Settecento al suo interno. A est è affiancata da una cappella contenente l’affresco della Madonna col Bambino eseguita da Attilio Balmelli nel 1906, che prende il soggetto da Raffaello.
Sulla parete a nord troviamo la tela del XVIII sec. raffigurante la Crocifissione con i Santi Carlo e Rocco, opera di Giovanni Battista Bagutti (anno 19..). Durante il restauro, sotto l’imagine - un tempo situata sulla parete di fondo del coro - fu rinvenuto l’affresco con il medesimo soggetto, dipinto nel periodo seicentesco.
L’altare attuale è composto dai resti dell’antica balaustra marmorea.
___________________________________
 
1zona della chiesa che originariamente era destinata ai cantori e che successivamente è stata riservata ai membri della comunità che officia la funzione religiosa.

2elemento architettonico strutturale, costituito da una colonna inglobata in una parete dalla quale sporge solo leggermente. Si trova impiegata come inquadramento di finestre o aperture e come sostegno di arcate.

 


Oratorio San Carlo Cassina.jpg
Oratorio San Carlo Cassina - 2.jpg